Le nostre attività

Dal 2010 abbiamo aperto a Orvieto il Centro di Ascolto per donne che non vogliono più subire violenza. (per maggiori informazioni consultate la sezione dedicata al centro di ascolto per donne che non vogliono più subire violenza) 

Dal 2011 collaboriamo con gli operatori della struttura di accoglienza per donne e minori “Beata Lucia” di Narni, fornendo colloqui individuali e lavori di gruppo.

In un’ottica di prevenzione e promozione delle buone pratiche, organizziamo incontri pubblici di vario genere (presentazione libri, proiezioni con dibattiti alla presenza di esperti , mostre sugli stereotipi, ecc)

Organizziamo periodicamente per donne interessate corsi di varia natura, tutti finalizzati all’aumento dell’autostima e dell’empowerment : corsi di autostima, tessitura, teatro, canto, spiritualità femminile, danza, ecc.

Abbiamo effettuato a varie riprese interventi nelle scuole medie  e superiori, per stimolare nei ragazzi e ragazze la riflessione sugli stereotipi di genere e sulla violenza: consideriamo questo ambito fondamentale, perché la speranza in un cambiamento culturale passa attraverso il lavoro con le nuove generazioni ; intendiamo dedicare a questo aspetto della nostra attività la massima attenzione, facendo sì che, col tempo, interventi  sporadici si trasformino in cadenze regolari, a cui a rotazione tutti gli studenti e le studentesse possano avere accesso.

Promuoviamo corsi di formazione sul tema della violenza per operatori che a vario titolo entrano in contatto con questo tema (servizi sociali, forze dell’ordine, operatori sanitari, legali, ecc).

Tentiamo di contribuire alla complessa e sofferta costruzione di una rete antiviolenza sul territorio, partecipando al Tavolo interistituzionale di Contrasto alla violenza; l’esigenza di aprire questo tavolo emerse durante lo svolgimento del corso di formazione “Mai Più Violenze”, organizzato dalla Regione Umbria nel 2009; in tale occasione si esplicitò la necessità inderogabile della costruzione di protocolli condivisi, per affrontare la violenza alle donne finalmente con determinazione e coordinamento.

E' attivo da qualche anno un gruppo di teatro composto da alcune socie che, partendo dal vissuto delle singole donne, renda visibile il tema della violenza in modo diverso, in una chiave di volta in volta surreale e ironica, unendo le singole creatività per plasmare uno spettacolo in continuo divenire. Gli spettacoli, che sono stati rappresentati negli anni in diverse situazioni, a Orvieto e non solo, hanno  ottenuto ovunque grande consenso .

 

Dal 2010 abbiamo aperto a Orvieto il Centro di Ascolto per donne che non vogliono più subire violenza.

Dal 2011 collaboriamo con gli operatori della struttura di accoglienza per donne e minori “Beata Lucia” di Narni, fornendo colloqui individuali e lavori di gruppo.

In un’ottica di prevenzione e promozione delle buone pratiche, organizziamo incontri pubblici di vario genere (presentazione libri, proiezioni con dibattiti alla presenza di esperti , mostre sugli stereotipi, ecc)

Organizziamo periodicamente per donne interessate corsi di varia natura, tutti finalizzati all’aumento dell’autostima e dell’empowerment : corsi di autostima, tessitura, teatro, canto, spiritualità femminile, danza, ecc.

Abbiamo effettuato a varie riprese interventi nelle scuole medie  e superiori, per stimolare nei ragazzi e ragazze la riflessione sugli stereotipi di genere e sulla violenza: consideriamo questo ambito fondamentale, perché la speranza in un cambiamento culturale passa attraverso il lavoro con le nuove generazioni ; intendiamo dedicare a questo aspetto della nostra attività la massima attenzione, facendo sì che, col tempo, interventi  sporadici si trasformino in cadenze regolari, a cui a rotazione tutti gli studenti e le studentesse possano avere accesso.

Promuoviamo corsi di formazione sul tema della violenza per operatori che a vario titolo entrano in contatto con questo tema (servizi sociali, forze dell’ordine, operatori sanitari, legali, ecc).

Tentiamo di contribuire alla complessa e sofferta costruzione di una rete antiviolenza sul territorio, partecipando al Tavolo interistituzionale di Contrasto alla violenza; l’esigenza di aprire questo tavolo emerse durante lo svolgimento del corso di formazione “Mai Più Violenze”, organizzato dalla Regione Umbria nel 2009; in tale occasione si esplicitò la necessità inderogabile della costruzione di protocolli condivisi, per affrontare la violenza alle donne finalmente con determinazione e coordinamento.

E' attivo da qualche anno un gruppo di teatro composto da alcune socie che, partendo dal vissuto delle singole donne, renda visibile il tema della violenza in modo diverso, in una chiave di volta in volta surreale e ironica, unendo le singole creatività per plasmare uno spettacolo in continuo divenire. Gli spettacoli, che sono stati rappresentati negli anni in diverse situazioni, a Orvieto e non solo, hanno  ottenuto ovunque grande consenso .

ORARI DI APERTURA ESTIVA

Nei mesi di luglio e agosto il Centro è aperto nei seguenti orari:

La nuova APP per smartphone D.i.Re - scaricala gratis !

Comunicato stampa

8 Marzo le donne oggi scioperano

Se le nostre vite non valgono, noi scioperiamo !

L'Albero di Antonia di Orvieto aderisce allo sciopero globale indetto per l'otto marzo.

25 novembre 2016

Il 25 e il 26 novembre 2016 insieme per dire basta alla violenza sulle donne

Iniziative a Orvieto in Umbria ed a Roma

Il momento del 5x1000 !

SOSTIENI IL CENTRO ANTIVIOLENZA

5 x mille all'Associazione Albero di Antonia

C.F. 90011880557

Le operatrici del Centro Antiviolenza dicono:

GRAZIE

Laboratorio espressivo

Laboratorio espressivo di pittura e altre tecniche creative

per tutte le donne che hanno il desiderio di sperimentare con colori e altri materiali.

Non sono necessarie competenze specifiche

ogni martedì dalle 16.00 alle 17.30 a partire dal 4 ottobre 2016

nella sede del Centro Antiviolenza
L’Albero di Antonia

Per ulteriori info chiamare al
339 42 68774  Daniela
339 74 43767  Dana

NUOVI ORARI DEL CENTRO

Orari 2017

Dal 1 gennaio 2015 il Centro Antiviolenza L'Albero di Antonia farà parte del D.i.Re

Dal 1 gennaio 2015 il Centro Antiviolenza L'Albero di Antonia farà parte della rete nazionale D.i.Re, donne in rete contro la violenza.

25 novembre_flash mob

Il Centro Antiviolenza L’Albero di Antonia di Orvieto invita a partecipare al  presidio informativo presso il centro commerciale “Porta di Orvieto”

 

CENTRO ANTIVIOLENZA

 

A ORVIETO

IL CENTRO DI ASCOLTO

PER DONNE CHE NON VOGLIONO PIU’ SUBIRE 

VIOLENZA

I nostri servizi

Un luogo dove ogni donna può trovare

Accoglienza e ascolto

Orientamento e supporto

Consulenza legale

per intraprendere il percorso di allontanamento dalla propria situazione violenta.